loader
Post Image
concertiInterviste+2

Mario Riso e i Rezophonic al Santomato Live Club.-

Venerdi’ 07 Febbraio, prima nazionale del  Tour 2020 dei REZOPHONIC con Mario Riso al Santomato Live Club di Pistoia. Una serata davvero imperdibile per chi ama la Musica, special guest della serata Eva Poles dei Prozac+.

Rezophonic è un supergruppo italiano fondato dal batterista Mario Riso (Movida, Rock Tv) a cui hanno partecipato negli anni oltre duecento musicisti della scena italiana tra cui membri di Lacuna Coil, Negramaro, Negrita, Timoria, Linea 77, Caparezza e moltissimi altri. Dal 2006 ad oggi il progetto ha all’attivo tre album (Rezophonic – 2006, Rezophonic 2 – Nell’acqua – 2011, Rezophonic III – 2014) e numerosi singoli divenuti cavalli di battaglia come “L’uomo di plastica”, “Nell’acqua”, “Dalla a me  fino a “L’ultimo fiore del mondo”. Un nuovo singolo è previsto per l’inizio del 2020 ad anticipare Rezophonic IV.

Dopo “L’ultimo fiore del mondo”, il singolo uscito prima dell’estate che ha sancito il ritorno del progetto Rezophonic alla pubblicazione di materiale inedito, il collettivo musicale fondato e guidato da Mario Riso si appresta ad iniziare il 2020 con una serie di concerti che toccheranno l’intera penisola e la pubblicazione di nuovo materiale inedito sempre con tematiche ambientali. Dopo aver raccontato di Africa, acqua, spreco e rispetto nei confronti del pianeta, in un momento storico dove la sensibilità sociale a certi temi sta crescendo esponenzialmente, Rezophonic si candidano ad ambasciatori di un movimento in continua crescita. In 14 anni di attività il progetto ha finanziato 171 pozzi ,15 Cisterne per la raccolta di acqua piovana e 3 scuole il tutto in Africa al confine tra Kenya e Tanzania.
Nel 2020 ottenuta la sostenibilità del progetto grazie al bando “Per Chi Crea”, programma promosso dal Mibac e gestito da SIAE, Rezophonic ha già annunciato sui social dieci nuovi appuntamenti dal vivo per portare il proprio messaggio ambientalista in giro per l’Italia. Il nuovo Tour vedrà la prima nazionale in scena il 7 febbraio a Pistoia.

Sarà presente anche la nostra Silvia Barsotti per una lunga ed interessante intervista a Mario Riso, che verrà poi trasmessa in differita sulla nostra radio.-

Leggi tutto
Post Image
MusicMapNews+1

Il disco del mese di Music Map Corner – “Frasi per Tatuaggi” – RCCM

Affinità/divergenze, forse è tutto qui.

Ne abbonda “Frasi per tatuaggi”, esordio per Riff Records della sigla RCCM (Rispettabili Criminali e Comuni Mortali), nuova incarnazione – nata per emanazione diretta – del collettivo Controfase, fondato nel 2004 a Bolzano da Emanuele Zottino e Andrea Beggio ed arricchitosi nel corso degli anni di nuovi elementi. Tra i quali Pietro Frigato, voce e autore dei testi, atout determinante ed incombente come un macigno su quest’arte soffocante e plumbea.

Affinità: quelle palesi.

Massimo Volume e Offlaga Disco Pax/Spartiti. Recitativo su tappeti di elettricità disturbata ed elettronica infida punteggiati da tessiture indocili. Rare eccezioni, come “Momenti di coscienza”, che insiste su un refrain cantato mentre fustiga impietosa. Musica mirabilmente pensata ed elaborata, ma funzionale. Un mezzo per uno scopo: lo scopo è la condanna, assente il perdono. Dettagli. Basi nervose ed irrequiete scuotono un reading asciutto, palesemente indignato, ma senza particolare fervore. Intriso di un evidente disgusto, questo sì.

Divergenze, appunto.

Quelle che fanno di “Frasi per tatuaggi” – reprimenda dissenziente con corollario di denuncia, rabbia compressa e risentimento – qualcosa di non riconducibile in toto alle ipotizzate affinità, se non per meri aspetti formali. Disfattista e amaro, fastidioso e infastidito, tratta di debacle, crisi, fratture. Del crollo – impellente, imminente, inevitabile forse – di modelli e canoni: radix malorum est cupiditas, recita l’antico adagio nella soffocante cadenza sintetica di “Tutta roba risaputa”, saggio sul disturbo mentale reso spettrale da un crooning malevolo tra Giovanni Succi e Flavio Giurato.

L’apocalisse è quello che c’è già, n’est-ce pas? E’ implosione dalle fondamenta di un sistema fasullo e corrotto. E’ fumo negli occhi, ignoranza – che beatitudine non è – di masse addomesticate. E’ grande truffa e infinita vanità del tutto. Il maelstrom inghiotte e risputa economia, politica, nuovo feudalesimo e tecnocrazia. Stritola e polverizza autonomia e capacità di discernimento (il gelido ritratto di “Nei locali del centro”, arpeggio portante e feedback di sottofondo inclusi), perverte coscienze, mina possibilità: che sia chiaro, anch’io ho la mia patente/sono un Renzo qualunque che tuttavia non perdona alcun Don Rodrigo morente/ma prova un profondo senso di giustizia/grazie alla peste che lo spazza via (“Spiacevoli necessità”).

Affatto incline a condiscendenza alcuna, non salva niente e nessuno: è questa la divergenza finale, assoluta e profonda, incastonata nell’ora più buia di “Frasi per tatuaggi”. Pietà è morta, è morta la speranza, vanificata nel delirio tra surrealismo e retrofuturismo di “Sound science”, azzerata negli orizzonti perduti dell’iniziale “Buongiorno”, proclama raggelante di manifesta resa all’inganno. Non c’è conforto, non c’è luce, non c’è redenzione, forse neppure residua resistenza.

I sette minuti e quaranta secondi strumentali di “Buonanotte” chiudono muti su una cadenza sfuggente e bucolica, un’aria trasognata e dolcemente rattristata à la Giardini Di Mirò. Senza parole, ché non ne sono rimaste, come se tutto fosse compiuto.

Affinità/divergenze.

Il bello di questo disco è che esiste. Il brutto di questo disco è che esiste.

Il peggio è che tutto ciò che dice è vero. (Manuel Maverna)

 
Leggi tutto
Post Image
MusicMapNews

Music Map Corner presenta l’artista del mese: “Camera a Sud”

E’ un modo diverso di intendere la Musica quello dei “Camera a Sud“, Ricerca, Passione e Buone Vibrazioni questa è l’alchimia su cui si fonda la band siciliana fondata da Carmelo Siracusa, che in uno di quei tipici giorni afosi siciliani, mentre suonava, ebbe la felice idea di mettere su una swingband e così in breve tempo si uniscono Gaetano Miano (a cui subentra nel 2018 Giuseppe Nasello), Ivan Newton e Manuel Castro, per dar vita nel 2011 ai “Camera a Sud”.

I quattro musicisti, sono tutti appassionati di swing e rock ‘n roll e gli artisti di riferimento sono Fred Buscaglione, Renato Carosone e Nicola Arigliano, a cui si aggiungono i grandi interpreti degli anni ’60, con l’idea è di riproporre i classici italiani degli anni ’30,’40 e ’50.

Il nome della band è ispirato da quella che è una visione del mondo e della musica che si affaccia a Sud e per questo intrisa di calore, energia ed enorme passione.

I Camera a sud hanno all’attivo tre lavori discografici, l’album d’esordio dal titolo “Italian Party”, prodotto nel 2013, un lavoro essenziale, energico, e frizzante che rivisita in chiave moderna alcuni tra i brani più conosciuti del panorama swing nazionale.

“Pane Amore e Fantasia”, uscito nel dicembre 2015 invece è il secondo lavoro discografico della band e contiene il primo brano inedito dal titolo “Giorni“, il disco è disponibile in Italia, Francia, Regno Unito, Germania, Canada, America Latina, Asia e Africa.

Nel 2017 il brano “Pippo non lo sa”, rivisitato dalla band, viene selezionato dall’etichetta americana Putumayo Records ed inserito nella compilation “Italian Playground” insieme ad artisti del calibro di Carosone, Arigliano.

Nel luglio del 2017 il prestigioso Premio Lunezia (svoltosi a Massa Carrara) sceglie i Camera a Sud come finalisti del Festival con il brano inedito “Tarquinio e Dudù”.

Ad ottobre 2017, preceduto dal singolo estivo “Caravan Petrol “, esce il terzo lavoro discografico dal titolo omonimo “Camera a Sud” contenente delle rivisitazioni in chiave elettronica di alcuni brani di Fred Buscaglione, Renato Carosone. All’interno inoltre sono presenti due brani inediti, l’album stampato anche in vinile è un voler riportare gli ascoltatori verso i classici della Musica italiana ma stavolta rivestiti da un sound “Modernamente Retrò”.

Dal 2018 la nuova line up con Giuseppe Nasello alla chitarra, e dal 8 marzo è disponibile su Youtube Donna, il video del nuovo singolo della band catanese, disponibile anche in digital download, in streaming e in rotazione radiofonica sulla nostra emittente radiofonica.

“Donna” è un omaggio al grande crooner italiano Nicola Arigliano e al favoloso universo femminile. – Raccontano i Camera a Sud – 
“Troviamo questo brano molto elegante nella sua semplicità, una linea melodica d’altri tempi e un breve testo che racchiudono in sé un intero universo, quello femminile, che rimane sempre misterioso, affascinante e verso il quale nutriamo infinito rispetto “

I Camera a Sud sono Manuel Castro (voce), Giuseppe Nasello (chitarra), Carmelo Siracusa (contrabbasso) e Ivan Newton (batteria)…e adesso non vi resta che ascoltarli.

Leggi tutto
Post Image
News

Illusions – Sound Of Waves

Inizia con gli Illusions il lungo cammino alla scoperta delle band che parteciperanno il 16 e 17 Agosto al Like At Woodstock di Schio

Sound Of Waves è il singolo di debutto degli Illusions, una band formata da giovanissimi musicisti, in formazione classica, provenienti da differenti estrazioni musicali, uniti dal comune denominatore della “fusione” dei diversi generi, in una sorta di originale crossover, che rende la loro proposta sempre varia. Un repertorio che sfugge a qualsiasi etichettatura, come il nome stesso della band suggerisce,  perché in continuo divenire, che trova nella forma del live la sua migliore collocazione.
Temi universali trattati attraverso la poesia del quotidiano, rigorosamente in inglese, con la sensibilità, l’istinto, l’impulsività e l’incoscienza dei vent’anni, con l’intento di conquistare un pubblico sempre più internazionale ed una particolare attitudine al lavoro di scrittura. La caratteristica principale degli Illusions è il piacere della performance musicale, ovunque se ne crei l’occasione, con la generosità della naturale condivisione, che è alla base dello spirito artistico più vero.

Line Up:

Lore – chitarra e led vocal
Endri – chitarra e cori
Yuri – basso
Ale – batteria e percussioni

Leggi tutto
Post Image
News

Garage Radio – Monday Night

Il lunedì di Garage Radio tra musica, interviste e ospiti d’eccezione:

  • dalle 18 alle 20 – “Alta Fedeltà – Vintage Edition” con Mr.Helios e Alessandra, un viaggio nel tempo e nella buona musica, ospite in studio Claudio Sisto organizzatore del “Like at Woodstock” di Schio
  • dalle 20:30 alle 22 – “Ride On” con Fabio ed Eugenio, notizie e curiosità sul mondo a due ruote, ospiti telefonici Raffaele Prisco e Giamba Panigada (Motoplash Ciapa la Moto)
  • dalle 22 alle 23:30 – “Rock my Movies” con Steve e Janie, musica e cinema sul palcoscenico di Garage Radio, ospiti in studio i Millennium Bug

 

Leggi tutto
Post Image
News

Gli appuntamenti di Garage Radio!!

La buona musica non si ferma mai, ecco la programmazione della settimana di Garage Radio!!

Lunedì 4 marzo :

  • Alta Fedelta nell’edizione Vintage,   vi porta indietro nel tempo al 1963  con i suoi fatti e misfatti raccontati da Mr.Helios e Alessandra
  • Ride On con Fabio ed Eugenio il mondo a due ruote come non lo avete mai ascoltato, ospiti della puntata Alberto Marangoni mondiale SS300 (Scuderia Maranga) e Stefano Bonetti, l’italiano più veloce al TT Isle of Man
  • Rock my Movies con Steve e Janie Doe, il grande schermo raccontato in musica solo su Garage Radio

Martedì 05 marzo:

Mercoledì 06 marzo:

  • Cromodioxid e la musica a 360° di  Valentine Dj

Giovedì 07 marzo:

  • Juke Joint è il “giovedì blues” di Garage Radio,  con Lele Gemignani e le storie dei suoi personaggi in fuga
  • Follow the Flow ritorna l’appuntamento con il Rap, in studio  Drega & Resa Su e la crew di Rap Pirata Toscana

Venerdì 08 marzo:

STAY TUNED ON WWW.GARAGERADIO.ORG

Leggi tutto
Garage Radio